La necessità aguzza l’ingegno: mi serviva un arcolaio per smatassare e gomitolare.

Ero tentata di spiegare cosa significasse smatassare e gomitolare, ma immagino che chiunque arrivi qui cercando ad esempio “arcolaio” abbia un minimo di dimestichezza con questi termini, quindi evito.

Dunque, il problema era che dovevo (anzi, devo ancora, che ne ho fatta solo una per provare) gomitolare 6 matasse di cotone, ma non ho un arcolaio.

Cercando un po’ in rete ho visto prezzi allucinanti, dai 40€ in su.

Poi ho trovato un venditore su ebay, dalla Cina, con un buon feedback, che li vende anche a 13 €, ma poi ha anche i segnapunti ed i contarighe ed i ferri circolari in bambù e gli uncinetti, sempre in bambù, e….. insomma, ho chiuso la pagina prima di spendermi i prossimi 3 stipendi 😀

Ho chiesto aiuto alle mie amiche di facebook e di Ravelry per un metodo alternativo e loro, sempre gentilissime, me ne hanno trovati diversi, ma tutti con supporti statici, ed io volevo invece qualcosa che si muovesse e mi ruotasse la matassa man mano che io faccio il gomitolo.

Poi a casa sono inciamapta sullo stendino ed ho avuto un lampo di genio.

Non ve lo spiego nemmeno, ve lo faccio vedere:

arcolaio fai da te

Per la cronaca: nella mia immaginazione la matassa aveva un diametro di circa la metà e restava ben tesa sulle catene che tengono sospeso il piano con le mollette. E se così fosse stato forse sarebbe andata anche meglio.

Non so nemmeno come si chiama quseto appendino con le mollette, so che l’ho comprato a 3€ per stendere i pannolini che così asciugano prima e meglio, e che gira all’alteza del gancio superiore.

Ci ho infilato la matassa, l’ho appeso ad uno stendino (vuoto, se no sbatte sui panni stesi e non gira), ed ho iniziato a fare il mio gomitolo.

Tutto ha funzionato alla perfezione finchè la matassina è stata abbastanza pesante, poi gli ultimi giri il filo ha iniziato a cadere troppo spesso e allora ho messo il restante sulle ginocchia per finire.

Tutto sommato è stata un’esperienza positiva.

Posso continuare così finchè non troverò un arcolaio vero in un mercatino dell’usato (o su ebay, coi marcapunti ed i ferri e gli uncinetti e…. ).

Quasi quasi lo metto tra i sorrisi del 2013 😀

Annunci

2 pensieri su “La necessità aguzza l’ingegno: mi serviva un arcolaio per smatassare e gomitolare.

  1. Pingback: Campione Ultra Pima Cascade Yarns | Mondo cipino.

  2. Pingback: Finito Buttercup! | Mondo cipino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...