Allenamento. Non c’è altra soluzione.

Tra pochi giorni potrò finalmente mostrarvi l’ultimo test che ho fatto, che è stato il mio primo lavoro fair isle (quelle cose stupenderrime con i fili di più colori che si alternano a formare un disegno). E come prima prova è venuta anche bene. Ma era la prima, e quindi il difettuccio me l’aspettavo.

Nello specifico mi è venuto troppo tirato ed ora dovrei disfare parte del collo per modificarlo, per “metterci una pezza”.

Mi prende male solo a pensarci.

Nel frattempo, però, ho deciso che era il caso di allenarmi un pochino ed ho approfittato di un periodo di stanca knittarola (non mi entusiasma nessun progetto di sferruzzo, starò male?) per inventarmi un lavoretto semplice e veloce che mi permettesse di non avere wips infiniti in giro per casa e di fare pratica con la tecnica del fair isle.

2014-12-10 14.13.23

E dopo aver avviato 3 volte senza riuscire ad evitare il moebius ho anche deciso che voglio fare pratica nelle cuciture e quindi rivisto il progetto a pezzi per essere cucito.

Dovrebbe venire un tissue box cover, un vestitino per la scatola dei fazzoletti/veline, ma ho come l’impressione che il campione fatto 2 anni fa non sia più veritiero perchè nonostante la tensione del fair isle stavolta mi paia pressappoco corretta (i fili sul retro non sono più tirati a strozzo) i pezzi realizzati dopo miliardi di conti mi sembrano tanto piccini…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...