Con la lana è più facile?

Si accorciano le giornate, si abbassano un po’ le temperature, ricominciano le scuole, e la mamma-knitter fa il cambio di stagione sia all’armadio dei figli che a quello dei filati 🙂

Quindi passiamo da cotone, lino e seta (anche se mi dicono che la seta sia equiparabile alla lana ancora non riesco a farmelo entrare in testa e per me resta estiva) alla lana. Che detta così sembra una riduzione della scelta, mentre invece le possibilità aumentano in modo indefinito: merino, blue faced leicester, alpaca, lama, yak, cammello, angora, mohair, cashmere (che non sono mai sicura di come si scriva) e mille altri tipi di lana che non riesco a ricordare. Ogni tipo ha delle caratteristiche peculiari che la rendono diversa dalle altre. Ad esempio l’alpaca è pelosetta e più calda della pecora, la merino è più fine e calda ma meno lucente della blue faced leicester, … e qui si ferma la mia conoscenza, per ora, ma intendo approfondire la questione al più presto.

E dopo aver tirato fuori dall’armadio il super-matassone da 400g di merino che avrei dovuto fare, se non ordinare pure (e finalmente, oserei dire) le tinture apposite per la lana e cominciare a giocare?

il matassone 400g 100% merino
il matassone 400g 100% merino

Avevo pure un buono sconto del 5% guadagnato comprando le tinture per il cotone, potevo mica resistere?

Ecco, appunto. E così dall’inghilterra è arrivato un pacchetto con lo starter kit: colori + fissativo + istruzioni.

Il primo esperimento l’ho voluto fare col nero, perchè avevo letto in giro che è il colore più difficile da ottenere bene, dipende molto dalla marca del colorante, da come è composto, dalla durezza dell’acqua, dal ph e probabilmente pure da qualche congiunzione astrale, e pareva fosse più facile ottenere varie gradazioni di viola o marrone piuttosto che il nero voluto. Ed avevo letto anche che richiede una concentrazione maggiore, fino al doppio degli altri colori, per venire pieno e non sbiadito. Probabilmente ho avuto fortuna e sarà la prima ed unica volta, ma non mi pare venuto niente male.

merino in 4 diverse concentrazioni di nero
merino in 4 diverse concentrazioni di nero

Ho usato solo il colorante nero ed il fissativo del kit con le misure indicate nelle istruzioni, variando solo la concentrazione di colore (DOS – da sinistra a destra 6%, 3%, 1%, 0.5%). Ho messo le matassine lavate in dei barattoli con l’acqua, il colorante ed il fissativo e cotto a bagnomaria per un’ora abbondante, lasciato raffreddare e risciacquato. Fatto.

Come procedimento è più semplice ed immediato del cotone, non richiedendo di essere trattato prima del colore, però richiede più tempo perchè finchè cuoce bisogna prestare attenzione (mentre il cotone lo lasci lì e te ne dimentichi fino al giorno dopo). Quindi non ho ancora deciso se mi rimane più semplice tingere la lana o il cotone, ma non mi sembra un gran problema 😀

La differenza tra il nero al 6% e quello al 3% si nota praticamente solo in foto, e solo se prende una certa luce (in questa foto che rispecchia abbastanza i colori reali infatti quasi non si vede) ed il grigio più chiaro è venuto variegato perchè il barattolo che avevo era troppo piccolo e la concentrazione di colore troppo bassa per consentire una colorazione uniforme. Interessante notare come con la stessa misura di barattolo, e quindi la stessa incapacità di movimento, ma una concentrazione di colore del 3% il colore sia invece venuto omogeneo.

Alla fine mi sono tanto entusiasmata che me li sono pure gomitolati ed etichettati, scrivendo a chiare lettere che questo filato è mio. Mio, mio, mio, mmmiooo! il mmmiooo tessssssssorooooo!

caciottine etichettate
caciottine etichettate

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...