Refill agenda formato personal

Dopo vari tentativi e prove sembra che la mia agenda ideale abbia la visione della settimana su due pagine, con i giorni in verticale. TUTTI i giorni, e tutti della stessa misura, e non con il sabato e la domenica a metà come si trovano di solito, perchè io ho bisogno di pianificare il tempo anche del fine settimana, non solo dei giorni lavorativi.

Il formato che voglio provare nel 2018 è il personal, una via di mezzo tra la A5 che è troppo ingombrante per stare comodamente in borsa ed il pocket che è troppo piccolo perle mie esigenze (l’ho usato per il 2017 fino ad oggi e non mi sono trovata molto comoda).

Non riuscendo a trovare un refill come lo volevo io, me lo sono creato.

Da stampare su fogli A4, con funzione fronte/retro che gira le pagine sul lato corto.

fronteretro lato corto

Vengono 3 pagine ogni foglio, da tagliare lungo i segni e forare (io appoggio sopra un foglio già forato per prendere le misure ed uso una foratrice standard per fare un foro alla volta, un po’ lungo ma peri pochi fogli che devo forare non mi vale la pena di spendere per comprare una foratrice apposita da 6 fori).

Ho fatto gli ultimi mesi del 2017 per iniziare ad usarlo e metterlo alla prova, in modo da poter valutare se effettivamente mi ci trovo bene e se ci sono modifiche da fare prima di stampare tutto il 2018.

Ve lo lascio qui, da provare anche voi, se vi va. In formato .docx perchè ogni volta che provo a convertirlo in .pdf viene uno schifo inguardabile e non ho idea di come risolvere, anzi se avete suggerimenti sono molto graditi. (La cosa più evidente è che le linee che nel file word sono tutte uguali, nel pdf vengono in parte spesse, in parte sottili, in parte a trattini, in parte a puntini, senza il minimo criterio logico).

Annunci

Cercare gli schemi su Ravelry

Anzitutto ricordiamo che schema = pattern.

Quindi, dopo aver eseguito l’accesso su Ravelry (basta andare all’indirizzo http://www.ravelry.com ed inserire nome utente e password, per questo non serve un tutorial), andiamo nel tab “patterns”

tab pattern

e si aprirà la pagina dei pattern.

pagina pattern

A questo punto se conosciamo già il nome del pattern che vogliamo lo scriviamo nel motore di ricerca interno

ricerca pattern per nome

altrimenti clicchiamo su “pattern browser & advanced search” (= ricerca avanzata)

ricerca pattern avanzata

Esistono anche altri criteri di ricerca, che per ora non ho avuto modo/necessità di usare, quindi ne parleremo eventualmente in un altro post, perchè per iniziare non sono strettamente necessari ed altrimenti questo diventa infinito 😀

 

Una volta dentro alla ricerca avanzata

pagina ricerca avanzata

possiamo usare tutti i filtri che troviamo nella colonna di sinistra per ridurre un po’ i risultati, altrimenti ce ne sono talmente tanti che c’è da perdersi (ad oggi 458.652, lo potete vedere nell’angolo in alto a destra dello screenshot qui sopra).

opzioni filtro

 – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

 Facciamo un esempio: voglio fare un cappello per mio marito con del filo che ho in casa.

Lo voglio fare ai ferri e non voglio spenderci altri soldi (quindi cerco schemi gratuiti): nei filtri spunterò le voci “knitting” e “free”.

esempio1 ferri gratis

Poi gli dico che sto cercando un cappello, nello specifico uno che rimanga morbido sul capo, un beanie.

esempio1 beanie

Avete notato che ad ogni selezione che faccio i risultati si riducono, mostrandomi solo quelli che rispondono ai criteri che ho scelto?

Bene, ora vorrei solo i pattern che usino un filato simile al mio, quindi vado ad indicare la tensione che mi da il mio campione (in inglese la tensione si dice “gauge” e poso anche scegliere se indicargli la gauge in 10 cm o in 4 pollici).

esempio1 gauge

Infine gli dico che voglio un modello taglia adulto e da uomo

esempio1 ferri gratis beanie gauge adult

esempio1 ferri gratis beanie gauge adult male

E finalmente ho SOLO due pagine di risultati tra cui scegliere

esempio1 risultati

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Quando infine troviamo un risultato che ci piace, clicchiamo sopra alla foto per aprire la pagina del pattern, dove troveremo tutte le informazioni necessarie.

pagina pattern esempio

Da dentro la pagina del pattern possiamo fare tante altre cose, ma per questo servirà un altro post.

 

Agenda Cipi 2014, planner settimanale a colori, gratis.

Ed il primo buon proposito del 2014 l’ho mantenuto: fare un planner settimanale per tutto l’anno formato A5, da stampare su normalissimi fogli A4, piegare a metà e forare. A colori (la grafica non è il mio forte, decisamente). Ed ovviamente da distribuire gratis a chi lo vuole.

Se poi vi piace e volete farmi felice, lasciatemi un commento. Mi accontento di poco. 🙂

thumbnail agenda settimanale cipi 2014

Non dovrebbe essere necessario, ma ci tengo a ricordare che il diritto d’autore è mio dal momento in cui ho creato il file, per cui potete scaricarlo per stamparne quante copie volete per uso personale, e potete far sapere in giro che esiste e ridistribuirlo ma solo se linkate direttamente a questa pagina.

Che a tutti piace avere cose gratis, ma a qualcuno bisogna ricordare che ci sono delle regole da rispettare e che chi le prepara, queste cose gratis, lo fa impiegando tanto tempo e forse pure qualche soldino, e che è giusto che l’impegno e l’ingegno vengano ricompensati quanto meno riconoscendo i diritti d’autore.

link per scaricare l’agenda settimanale Cipi2014

Come registrarsi su Ravelry.com: guida in italiano.

Cosa è ravelry.com, molto in breve, ve l’ho già spiegato.

Ora iniziamo dal principio: la registrazione.

Anzitutto accedete al sito http://www.ravelry.com: vi si aprirà la pagina iniziale per il log-in. Cliccate sul pulsante “join now”, che significa “unisciti ora”.

registrazione01-loginpage

Questo vi rimanda ad una pagina in cui dovete inserire la vostra e-mail, alla quale verrà inviato un messaggio con un link che vi permetterà di proseguire nella registrazione. Inserite il vostro indirizzo e-mail e cliccate su “send a signup link”, che significa “invia il link per registrarmi” (traduzioni libere, giusto per capirci).

registrazione02-email

Questo vi rimanda ad una nuova pagina di conferma che vi dice che il link è stato spedito e vi invita a controllare la vostra casella di posta elettronica, e dove potete controllare di aver inserito l’indirizzo e-mail esatto.

registrazione03-singuplinksent

A questo punto andate ad aprire la vostra posta elettronica ed aprite il messaggio inviato da ravelry, poi cliccate sul link per proseguire le registrazione.

registrazione04-mail ricevutaSi aprirà in automatico la pagina di Ravelry in cui potete scegliere un username ed na password, da ripetere due volte come per ogni registrazione (per essere sicuri di averla digitata correttamente). Inserite i dati richiesti e poi cliccate su “create my account”, che significa “crea il mio account” (scusate, non ho idea di come poterlo tradurre in italiano… forse utente? ma credo ci capiamo lo stesso anche se lo chiamo account, vero?)

registrazione05-scegliusername e password

Benvenuti su Ravelry.com! Ora siete utenti registrati a tutti gli effetti e potete iniziare a godere del fantastico mondo di Ravelry! Guardate un po’ nell’angolino in alto a destra: Ravelry vi saluta! Per cominciare ci sono tante piccole guide ed anche un video da vedere, ma ovviamente sono in inglese 😉

registrazione06-we're in

La prossima volta vediamo come entrare in qualche gruppo italiano, così poi potete iniziare a divertirvi davvero 😀

Programmi online gratis per generare schemi a maglia

Grazie anche all’aiuto di due amiche su facebok, nonchè del fidato zio Google, ho trovato e selezionato tre siti per creare online i pattern per il lavoro a maglia (knitting pattern). Ovviamente gratuiti, se no che gusto c’è? ;P

——————————————————————————————————————————————————

Questo permette di scegliere la grandezza del canvas, ovvero il numero di maglie e ferri (o punti e righe, chiamateli come volete basta che ci capiamo) dello schema.

Una volta generato il canvas si seleziona il punto desiderato e si clicca nel punto corrispondente all’interno della griglia, un punto per volta.

Poi si può scaricare in formato .pgn o .gif.

Pare che loggandosi con le credensiali di google, yahoo, aol o openid si possa salvare il lavoro, ma non l’ho provato.

—————————————————————————————————————————————————–

Questo ha molte più funzioni, più punti disponibili e permette anche di crearne di personalizzati.

C’è qualche problema di visualizzazione per le griglie grandi e non ho capito come salva.

—————————————————————————————————————————————————–

Questo invece non ha griglia, ma permette di ottenere uno schema sia scritto che disegnato (abbreviazioni e simboli) e genera un file .gif.

Non ho trovato il modo di creare punti personalizzati (ad esempio l’incrocio di 3-4-5 maglie per fare la treccia).

—————————————————————————————————————————————————–

Se ne trovate altri e volete segnalarmeli  nei commenti li andrò ad aggiungere man mano.

E magari se vedo che l’argomento si rivela interessante ci faccio una paginetta fissa.

Fatemi sapere.