Sorrisi2014: l’evoluzione dei 52 sorrisi dell’Interno 105.

Lo scorso anno ho aderito con entusiasmo all’iniziativa dell’Interno 105 #52sorrisi, con l’intento di fotografare ogni settimana dell’anno un qualcosa che mi avesse resa felice.

Dopo le prime settimane, però,  ho iniziato a rimandare e dimenticare di fare le foto, mancando l’appuntamento settimanale, un po’ perché a volte volevo aspettare un sorriso migliore per la settimana che poi invece non è arrivato, un po’ perché le foto sono ancora nella fotocamera da scaricare e sistemare e trovare il tempo per un post non è poi così semplice come potrebbe sembrare, un po’ perché qualche volta mi sono proprio dimenticata, lo ammetto.

L’idea mi è piaciuta così tanto che per quest’anno me la riformulo un po’ più su misura: voglio fare una foto di momenti felici random, quando mi capita e mi va, e poi pubblicarle su instagram con l’hashtag #innersmile2014 (sorrisi interiori, che non sempre un sorriso nel cuore arriva al viso, e con un richiamo anche all'”interno” che mi ha ispirato).

Se riesco poi mi piacerebbe anche farci qualche post, magari uno riepilogativo a fine anno, ma come buon proposito mi fermerei ad instagram che è molto più rapido e quindi è più probabile che riesca a mantenerlo.

Mi piacerebbe anche inventarmi un loghino, se qualcuno vuole unirsi a me e condividere i suoi momenti felici del 2014. Ho già qualche idea.

Annunci

52sorrisi – 34: organizzazione bucato.

Per ora sono bruttissimi e raffazzonati, perchè sono una prova che se e solo se si rivelerà fnzionale diventerà un progetto definitivo a cui dedicare tempo e soldini.

Più che gli scatoloni/cestoni di per sè, la soddisfazione è l’aver raggiunto il traguardo di fare senza per forza puntare alla perfezione, almeno non subito.

E per me questo significa tantissimo.

Anzitutto riesco a fare molte più cose, e poi mi risparmio tante delusioni quando il risultato non viene perfetto come vorrei (quasi sempre).

sorriso34-bucato

I carichi per la lavatrice già bell’e pronti ed il figlio di 6 anni che sta imparando a dividere in autonomia i vestiti da lavare, sono piacevolissimi effetti collaterali.

Il marito che sbuffa “ci mancava ‘sta cavolata” non l’avevo messo in conto, ma è un giusto prezzo da pagare.

😀

——————————

Sunflowers100

52sorrisi – 43: calzini.

Quando qualcosa che non si è mai fatto riesce al primo tentativo è già una soddisfazione.

Quando poi riesce anche bene, la soddisfazione aumenta.

Primo paio di calzini, primo tentativo di avvio magico (Judy’s magic cast-on), primo tentativo di lavorare due pezzi contemporaneamente (sullo stesso ferro circolare), pattern non chiarissimo e quindi pure un po’ inventati. E sono venuti bene.

Gran soddisfazione.

sorriso43-primicalzini

Ho pure usato del filato in stash da 6 anni, giusto per portare avanti i buoni propositi del 2013 (che questo è il primo anno in cui riesco a portare avanti i buoni propositi, mentre di solito li faccio e li mollo entro una settimana).

——————————

Sunflowers100

52sorrisi – 35: timbro fai da te.

Altro progetto che rimandavo da anni (sempre sui 10, circa): realizzare un timbro con lo spago.

Mezz’ora compresa l’asciugatura della colla, c’è voluta.

Mi prenderei a mazzate in testa da sola.

Poi  non mi piace come viene il timbro, ma questo non mi interessa, non per il sorriso.

sorriso35-timbrofaidame

Il punto è che finalmente ho fatto una cosa che rimandavo, che si è rivelata ben più facile del previsto e che ha funzionato.

——————————

Sunflowers100

52sorrisi – 40: pizzette con nuova pm.

La prova del 9. Fonte di ansia finchè non si vedono i risultati.

Ma se poi il risultato è positivo, allora è un bel sorriso. No?

La nuova pasta madre fatta con solo acqua e farina (più una sfida che altro) pareva nata, ma lo era davvero?

Pare di sì.

sorriso40-pmfunziona

Quello in alto è un panino mini-mantovana. Quella in basso è la pizzetta. A forma di faccia di coniglio, le vedete le orecchie?

Se non le avessi bruciate sarebbe stato anche meglio. 😀

——————————

Sunflowers100

52sorrisi – 31: bouillotte animaletto.

Altro progetto rimandato per anni perchè non trovavo mai abbastanza tempo libero per fare le cose per bene.

Ora che ho iniziato a fare le cose in base al tempo che ho, anche se non vengono perfette, basta che funzionino, riesco a fare molte più cose.

In foto ce n’è uno (un gatto) ma c’è anche un compagno (un coniglio), che i figli sono due e per quanto possibile mi piace fare le cose ad entrambi nello stesso modo. Uguale ma non identico. Che se non sono complicate, io manco le penso.

Spugna, filo colorato, ago e macchina per cucire, noccioli di ciliegia ed un po’ di fantasia.

sorriso31-bouillotte

Quella in mezzo alle gambe è la coda.

Mi pareva il caso di specificarlo, si sa mai.

——————————

Sunflowers100

52sorrisi – 45: un puzzle tutti insieme.

Per molti è una sciocchezza.

Per me è uno dei rarissimi momenti in cui riusciamo a fare qualcosa tutti e 4 insieme che non sia un dovere.

Un puzzle, dopo cena.

Basterebbe così poco, a volte…

sorriso45-puzzleinsieme

——————————

Sunflowers100

52sorrisi – 26: portagiochi.

Ora non state a guardare che non è foderato o quanto è storto, che non è quello il punto.

il bello è fare qualcosa per i propri figli, anche brutto e stupido, semplice che più semplice non si può, arraffazzonato in cinque minuti con quello che si ha in casa, e vedergli brillare gli occhi di gioia.

Ecco, non so spiegarlo, ma è una cosa stupenda!

Nello psecifico non gli bastava lo spazio sotto al sedile della macchinina cavalcabile per tenere tutti i giochini che aveva deciso dovessero stare sempre con lui, e così è nato il bagagliaio.

sorriso26-portagiochi

Come era ridotto dopo un paio di giorni ve lo risparmio, teniamoci il ricordo di come era all’inizio, è meglio. 😀

——————————

Sunflowers100

52sorrisi – 23: amiche per i ferri.

Gli incontri del FalcoLana, lo Stitch&Beach di Falconara (sì, lo so che la dicitura corretta è Stitch&Bitch, e che bitch in questa accezione significa chiacchiera, e non puttana, ma a noi non piaceva lo stesso ed abbiamo preferito la spiaggia).

2 ore rubate agli impegni quotidiani ogni mese per sferruzzare in compagnia e chiacchierare.

ADORO!

sorriso23-falcolana

Sì, la sfigata sulla destra sono io.

E quello che sto sferruzzando è il Gemini in bamboo e cotone.

——————————

Sunflowers100

52sorrisi – 41: gilet con filo di recupero.

Altro errore in produzione: avevo del filo recuperato che credevo mi bastasse per un cardigan, e invece c’è venuto solo un gilet. Stretto e corto, per giunta.

Anche questo, come il cardigan, serviva per smaltire i filati che avevo ad occupare spazio nell’armadio da anni e alla fine si è rivalato mille volte più utile così che se fosse venuto come da progetto (per sfaccendare in casa le maniche lunghe mi danno fastidio e passo metà del tempo a tirarle su e la’ltra metà a maledirle).

Il sorriso deriva anche dal fatto che il filato l’avevo recuperato da un maglione (opera incompiuta) di mia mamma. Ed è un po’ come averla vicino a me anche quando non c’è. Un po’ come un nido o un abbraccio sempre a portata di mano.

sorriso41-giletfilomamma

——————————

Sunflowers100