Addio Pasta Madre.

Anzi, Arrivederci.

pm muffaMuffa bianca sulle bollicine.

E con la muffa si butta.

Amen.

Il primo giorno di luna crescente sarà il 6 ottobre.

Rirpoverò.

Sono solo indecisa: la faccio nascere solida o liquida?

Annunci

Pane veloce con pasta madre liquida cotto nella macchina del pane

Pane fatto come un rinfresco e quindi pronto da cuocere in 4-5 ore. Non è il massimo che si possa ottenere dalla pasta madre, ma è comunque un buon pane ed un accettabile compromesso quando il tempo scarseggia.

image

INGREDIENTI per una pagnotta da 400g circa
200g pasta madre liquida
100g acqua
150g farina 00
50g semola rimacinata
+ semola rimacinata q.b. per lavorare l’impasto senza che si appiccichi
1 cucchiaino zucchero
1 cucchiaino sale

Impastare tutto insieme e lavorare fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Formare una palla e metterla nella macchina del pane.
Lasciare lievitare 5-6 ore.
Avviare il programma di sola cottura (nella Kenwood BM250 è il programma 11 e dura 1 ora).

Dolce farcibile al cacao con pasta madre liquida.

Sono partita da una ricetta del gruppo sulla pasta madre su facebook, poi ho fatto qualche modifichina come al solito:

L’originale prevedeva caffè, che io non ho messo perchè dovevano mangiarla i bambini, ed ho sostituito con un po’ di cacao amaro in polvere.

Il burro come al solito sostituito da olio di semi per il marito intollerante ed il suo pancino delicato.

E la farina integrale che non avevo sostituita con quella di kamut.

Ho usato pasta madre liquida invece che solida e per questo ho ridotto la quantità di latte usata, a occhio.

Lo zucchero l’ho messo semolato invece che di canna, perchè quello avevo in casa.

Però ho usato la manitoba 😀

Ah, poi invece di far lievitare 2-3 ore prima ed altre 5-6 dopo la formatura, ho fatto la prima lievitazione tutta notte e la seconda solo 1 ora e mezza perchè poi iniziava a prendere di acido.

Insomma… alla fine mi sono trovata con una ricetta quasi completamente diversa… doh. Però è buona, ecco.

brioche sfornata

200g licolì

200g latte

1 uovo

80g zucchero

80g olio

400g manitoba

50g farina kamut

3-4 cucchiai cacao amaro

Impastato la sera, steso in teglia la mattina seguente, cotto dopo 1 ora e mezza circa a 220° statico per 25 minuti.

Tagliato a pezzi appena sfornato per far uscire il vapore, ma visto come è venuta croccante la crosta forse avrei fatto meglio a lasciarlo intero.

brioche tagliata

 

Per merenda ho tagliato un pezzo a metà e l’ho farcito con formaggio spalmabile e zucchero. (non avevo panna in casa e volevo limitare i grassi. buono, ma si sente un po’ l’acido del formaggio.)

brioche farcita

A me piace molto.

Il figlio piccolo ha gradito.

Il figlio grande invece no, dice che è amaro. Credo che abbia sentito l’acido del formaggio. Riproveremo con farcitura al cioccolato 😉

Piadine grano, kamut e riso.

 

Metti una sera a cena che sei senza pane, ma hai tantissima pasta madre in frigo che implora di essere rinfrescata.

Guarda caso hai anche della crescenza e due bimbi affamati ma che adorano mettere le mani in pasta.

E magari un pacco di farina di kamut ed uno di farina di riso, regalo di un’amica, da provare.

Ecco qua che nascono ‘ste piadine buonissime, dal sapore un po’ particolare, più leggere e morbide del solito, che se mi sente qualche emiliano che le chiamo piadine mi denuncia. 😀

piadine

 

100g licolì (o pasta madre liquida)

200g farina 00

250g farina kamut

50g farina riso

250g acqua

60g olio extra vergine di oliva

10g sale

Impastare, lasciare riposare una mezz’ora (io non ci sono riuscita che i bimbi avevano famissima, fa niente), prenderne una pallina alla volta, stenderla, bucarla e cuocerla in padella antiaderente pochi minuti per ogni lato a fuoco moderato.

piadina in cottura

Poi farcire a piacere e mangiare ancora calda.

Ma anche da fredda è buona e leggera.

 

E mentre i bimbi si mangiavano la prima io ho potuto stendere e cuocere le altre 😀

Con queste dose ci abbiamo mangiato in 4, e ne è pure avanzata una.

Pane al kamut.

Farina particolare di cui nacora non ho capito bene le caratteristiche, ma che di sicuro da un colore giallo all’impasto ed al pane.

pane kamut

Per questo ho sfruttato sempre la ricetta del pane senza impasto, cambiando il tipo di farina usata e diminuendo l’idratazione per avere un impasto più solido:

1/4 tazza lievito madre liquido (o licolì)

1 tazza acqua

1 e 1/2 tazza farina 00

1 e 1/2 tazza farina kamut

1 cucchiaino zucchero

1 cucchiaino sale

Impastare e lasciare lievitare tutta la notte.

Piegare e formare e far lievitare di nuovo per 4-5 ore.

Infornare a 220° statico fino a cottura. Per pagnotte piccole può bastare una mezz’ora, per un filone anche 1 ora.

A me è venuto molto compatto, non so se dipenda dalla farina o da qualche errore mio.

Mantovane latte e miele

Mi sto esercitando a dare la forma al pane e nel frattempo gioco con gli impasti, provando e modificando varie ricette. Per questa ho preso quella del pane senza impasto ed ho messo meno liquidi, sostituendo l’acqua con latte e miscelando due farine.

La parte chemi piace di più è la forma, che sono finalmente riuscita a dare grazie ai preziosi consigli delle mie amiche Mela&Zenzero e MammaPapera. Grazie.

mantovane latte e miele

INGREDIENTI:

1/4 tazza lievito madre liquido

3 tazze farina (1e1/2 tipo 0 + 1e1/2 tipo 00)

1 tazza latte

1 cucchiaio miele (acacia, perchè liquido)

1 cucchiaino sale

PROCEDIMENTO:

Impastato tutto insieme la sera, verso le 22.00, e lasciato lievitare tutta notte nel forno spento.

La mattina dopo verso le 09.00 tagliato, piegato e messo in forma, poi di nuovo a lievitare nel forno spento per qualche ora.

A pranzo verso le 13.00 taglio e cottura per 30 minuti circa a 220°, statico.

Appena sfornati erano semplicemente favolosi, appena appena dolci, con la crosta croccante e la mollica morbida, si sono sposati perfettamente con il salame.

mantovane latte e miele aperte

Pane semplice con pasta madre liquida.

Ottimo pane, veloce da fare, semplicissimo. L’unica pecca è la crosta, che a me dopo un giorno diventa gommosa. Forse avrei dovuto farlo cuocere un po’ di più.

pane con pasta madre liquida

INGREDIENTI

300g pasta madre liquida

300g acqua

600g farina (mista Manitoba e grano tenero 0)

1 cucchiaino miele

1 cucchiaino sale

farina di semola q.b. per lavorare

PROCEDIMENTO

Impastare tutti gli ingredienti e lavorarli fino ad ottenere un composto omogeneo aiutandosi con poca farina di semola se necessario.

Lasciare lievitare in un contenitore ben coperto fino al raddoppio (io impasto la sera e lascio nel forno spento tutta la notte).

Spezzare, fare le pieghe e formare come si preferisce (io ho fatto la prova: metà con 2 pieghe a portafoglio e l’altra metà 1 portafoglio + arrotolato).

Lasciare lievitare fino a raddoppio o col metodo della pallina (ne riparleremo).

Infornare a 220° per 10 minuti poi abbassare a 200° fino a fine cottura.

pane con pasta madre colage

Nella foto grande i due pani a confronto: credevo di aver tagliato a metà ed invece la bilancia ha rivelato che la pagnotta di sinistra era 500g, mentre quelle di destra 400g.

Nelle foto piccole in sequenza le due pagnotte appena formate, poi dopo la lievitazione ed infine cotte.

Per foto decenti dovrete aspettare che anche il figlio piccolo sia un po’ più cresciuto, mi spiace.

Prove di colomba con lievito madre liquido.

Da una ricetta del pasto nudo trovata nel gruppo della pasta madre su facebook (quanti giri, signore mie).

Prima prova, tanti errori (vedi anche sorriso n° 8), grandissima soddisfazione.

prova colomba lievito liquido 2013-02-25